Nilde Iotti
 
Dobbiamo rendere più umani i tempi del lavoro, gli orari delle città, il ritmo della vita. Dobbiamo far entrare nella politica l'esperienza quotidiana della vita, le piccole cose dell'esistenza, costringendo tutti - uomini politici, ministri, economisti, amministratori locali - a fare finalmente i conti con la vita concreta dalle donne.
   

Il debutto di Nilde Iotti alla Costituente. “Stesso trattamento economico tra uomini donne? Non vedo perché non debba avvenire”, di Graziella Falconi

8 ottobre 1946, Umberto Merlin, della Democrazia cristiana, avvocato di fama, assai scettico, interviene per sostenere che con tutta la generosità possibile non si può accettare lo stesso trattamento economico tra uomini e donne, del resto, dice “questo non avviene mai”. È a questo punto che si alza la giovane deputata Nilde Iotti, ventiseienne emiliana, comunista. E’ la prima volta che interviene tra i 49 maschi, di molti più anni di età e tutti di comprovata autorevolezza politica e professionale che formano la Prima Sottocommissione, dove le donne sono soltanto due: lei e Angela Gotelli, democristiana...


&


A tutte le donne che ogni giorno aprono una strada nuova nella storia. Il video del Dipartimento Pari Opportunità

"Perché una donna che riesce, riesce per tutte le altre". Così su facebook il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio che, tra le figure di donne italiane che hanno dato il loro imprinting alla crescita e sviluppo del Paese, ricorda anche Nilde Iotti.
 


&


Cittadinanza e diritti. In memoria di Nilde Iotti di Pasquale Iorio

Il 10 aprile di quest’anno ricorre il 100° della nascita di Nilede Iotti, una delle donne protagoniste della vita politica e della storia del nostro Paese, che attivamente partecipò alle lotte contro il fascismo ed alla Costituzione democratica. Per questi motivi come rete delle Piazze del Sapere/Aislo Campania – in collaborazione con altre associazioni come Toponomastica Femminile, Istituto della Storia del Risorgimento ed Auser Caserta – abbiamo deciso di dedicarle un incontro pubblico a Caserta nella libreria Pacifico.


&


L'insediamento del Comitato per il centenario della nascita di Nilde Iotti. Il verbale

Livia Turco: "La discussione di oggi, le vostre proposte sono importanti per la definizione del programma. Sarà importante ciò che tutti e tutte insieme in un gioco di squadra riusciremo a realizzare per diffondere il messaggio di una grande donna, di una grande protagonista politica del nostro Paese". 


&


“Una donna per le donne”, incontro con Vittoria Franco per il centenario di Nilde Iotti

Promosso dal Gruppo Vivi Castiglion Fibocchi, venerdì 6 marzo alla Sala del Giglio a Castiglion Fibocchi in provincia di Arezzo.


&


“Amore e politica nella vita di Nilde Iotti”, il libro di Chiara Raganelli

Presentazione del volume all'Archivio centrale UDI a Roma. Sarà presente l'autrice

 

Il programma 


&


Montopoli in Val d'Arno dedica una piazza a Nilde Iotti

L'iniziativa in programma il 15 marzo nel comune toscano. Presenti il sindaco di Montopoli Giovanni Capecchi e la Consigliera regionale Alessandra Nardini.

 

Il programma.


&


Nilde...regale e disponibile. Da lei ho imparato molto. Sono fortunata ad averla conosciuta di Franca Chiaromonte

La Camera ha rappresentato, almeno per me, un po’ una famiglia: ogni mattina Nilde mi chiamava – “vieni qua”- per vedere come ero vestita e le scarpe che portavo. Molto spesso mi rimproverava: “Perché hai delle scarpe così brutte?” oppure “Ti sei messa un vestito indecente”. 
La moda trasandata, le gonne a fiorellini, gli zoccoli non le andavano giù. Ma allora quest’idea che il partito fosse una sorta di famiglia funzionava e aveva le sue regole...


&


La neo presidente del Pd, Valentina Cuppi, rende omaggio a Nilde Iotti

"Le mie rose da Presidente per omaggiare una grande donna. A Nilde Iotti. Partigiana, madre costituente, insegnante, prima donna Presidente della Camera. Perché la lotta per i diritti delle donne e per un'Italia migliore è il suo esempio e la nostra strada".

 

Livia Turco a Valentina Cuppi: "Grazie presidente ..sei una speranza per tutte noi..auguri di buon lavoro!"


&


Viaggiando in treno, in seconda classe...

Oggi, viaggiando nella seconda classe di un treno regionale diretto ad Arezzo per la presentazione del libro sulle leggi delle donne ho avuto conferma dai sorrisi e dalla conversazione con alcuni giovani che quella lezione e' più che mai attuale..


&


L'Italia ha ancora bisogno della forza innovativa delle donne

Proiezione del cortometraggio "La bella politica" alla libreria Feltrinelli di Arezzo. Interverrà la presidente della Fondazione NIlde Iotti, Livia Turco


&


Centenario Nilde Iotti. Il convegno al liceo Albertelli a Roma

Si è svolto, venerdì 14 febbraio al Liceo Albertelli a Roma, l’evento “NILDE IOTTI 100 (1920 – 2020)” per il Centenario della nascita. Evento co-organizzato da ANPI sezione Esquilino Monti Celio, dalla Fondazione Nilde Iotti e dalla dirigenza scolastica del Liceo Classico Pilo Albertelli.


&


La proposta delle Lega delle Autonomie Locali: “Una via o una piazza a Nilde Iotti in tutti i Comuni italiani”

La proposta l'ha lanciata su facebook il presidente di ALI, Matteo Ricci, che è anche Vicepresidente nazionale ANCI e sindaco di Pesaro, dalla sua pagina facebook: "Obiettivo, promuovere la conoscenza di una delle donne più importanti della nostra storia, proprio quest’anno che ricorre il centenario della sua nascita".


&


Insediato il Comitato per il centenario della nascita di Nilde Iotti

Porteremo il messaggio di Nilde Iotti neĺle scuole, tra i giovani, nei territori, nelle università, in tutti i luoghi di incontro delle persone, nelle periferie. Vogliamo affermare con l'esempio di Nilde Iotti i valori della democrazia, della giustizia sociale, della lotta contro le diseguaglianze, l'impegno per la libertà e la dignità femminile.


&


Una madre della Costituzione, una signora della politica

Sabato 25 gennaio a Santa Croce sull'Arno Livia Turco al convegno dell'Anpi sulla figura di Nilde Iotti a 20 anni dalla sua morte e 100 anni dalla nascita


&


“Cosa ho imparato da Nilde Iotti?”. Parte la campagna per il centenario della nascita di Agnese Malatesta

“Cosa ho imparato da Nilde Iotti?”, è l’emblematica domanda scelta per una campagna che accompagnerà le iniziative in programma nel 2020 per celebrare il centenario della nascita di questa eccezionale donna di Stato, avvenuta il 10 aprile 1920 a Reggio Emilia.


&


Cenni: “Nilde Iotti, le due dimensioni strategiche del suo impegno: per le donne e per i valori costituzionali”

Pubblichiamo l'intervento integrale svolto in Aula in aula alla Camera dall'on. Susanna Cenni per il gruppo del Partito Democratico in occasione della commemorazione per la ricorrenza dei 20 anni dalla scomparsa di Nilde Iotti.


&


Spadoni: “Nilde Iotti è stata una donna che ha saputo essere se stessa nonostante tutto e tutti”

Pubblichiamo l'intervento integrale svolto in Aula dalla vice presidente della Camera Maria Edera Spadoni durante la commemorazione di Nilde Iotti lo scorso 4 dicembre.


&


“Cosa ho imparato da Nilde Iotti”

In occasione del ventesimo anniversario della scomparsa di Nilde Iotti (4 dicembre 2019) e per avviare le celebrazioni del centenario della nascita (10 aprile 2020), la Fondazione Nilde Iotti promuove un incontro per ricordare la personalità, il pensiero e l’azione di questa nostra Madre della Repubblica.

Appuntamento a Roma, l'11 dicembre alle 18.00 a Roma in Via Merulana 121.


&


“Gli anni con la presidente Iotti”. Parla Giorgio Frasca Polara

L'intervista su ytali. di Guido Moltedo a uno dei più stretti collaboratori di Nilde Iotti. Il segreto di Nilde Iotti? "Il segreto, se così si può chiamare, stava nella sua personalità e nella sua storia. Una personalità costituita da molteplici elementi: il rigore, il forte impegno politico, la disponibilità straordinaria ad ascoltare tutti, il fiuto impressionante nel cogliere il nucleo nascosto degli eventi e, non ultima dote, la serenità ovunque e comunque".


&


Quando Iotti disse no a Cossiga di Giorgio Frasca Polara

...Fatto sta che di lì a poco giunse alle orecchie dei più stretti collaboratori di Iotti l’indiscrezione che Cossiga, allora nel pieno del suo picconaggio dal Quirinale, intendeva offrire alla presidente della Camera il seggio di senatrice a vita. Breve consultazione con chi le aveva riferito la voce, ma in realtà Nilde aveva già deciso. Prima dunque che l’indiscrezione trapelasse, come in effetti avvenne, prese un biglietto e scrisse a Cossiga una frase sola, due righe appena: “Qui sono stata chiamata ripetutamente dai colleghi, e qui resto per rispettarne la volontà”...


&


Nilde Iotti vista con gli occhi di oggi di Tiziana Noce (intervento al Convegno del 20 giugno 2019)

Guardare a Nilde Iotti con gli occhi di oggi per chi si occupa di storia politica delle donne è un compito facile. Se il mondo, il contesto, i principi, il vissuto di Iotti appartengono a un passato assai diverso dal nostro presente, è altrettanto vero che molte delle istanze politiche che Iotti ha affrontato nel corso della sua attività, seppure mutate nelle forme, sono ancora davanti a noi nella sostanza: la costruzione della pace, di una democrazia inclusiva e di una società solidale, la difesa del lavoro, la riduzione delle diseguaglianze, la necessità del dialogo come presidio di civiltà.


&


Ricordo di Nilde Iotti di Marisa Rodano (intervento al Convegno del 20 giugno 2019)

Mi si chiede un ricordo su Nilde Jotti. Quando penso a Nilde, penso all’amica con la quale ci scambiavamo le ricette di cucina – era un’ottima cuoca – o con la quale   andavamo a cercare le stoffe con cui farci confezionare gli abiti.  Penso alla dirigente dell’UDI che a carnevale arrivava alle riunioni della Segreteria con un cestino di frappe da lei confezionate.
Oppure alle passeggiate con lei e Togliatti in Valle d’Aosta e al garbo con cui calmava l’ansietà di Togliatti quando mio figlio Giaime e la loro figlia adottiva Marisa, che erano andati a giocare al fiume, tardavano a tornare a casa.


&


Il  riformismo di Nilde Iotti di Livia Turco (il Sole 24 ore)

Dall’inizio del suo mandato da Presidente,  il 20 giugno 1979, fino a quando lasciò l’Aula di Montecitorio nel 1993,il suo cimento è stato quello di fare vivere i valori della Costituzione attraverso la messa in campo di un azione riformatrice per rendere il Parlamento e le istituzioni capaci di svolgere quella funzione centrale di rappresentanza, di guida,  di indirizzo e di governo necessari al Paese. 


FONDAZIONE NILDE IOTTI

Via Flaminia 53 (sesto piano)
00196 - Roma
email: info@fondazionenildeiotti.it
telefono: +39.06.86.20.57.85