Home | La Fondazione | Pubblicazioni | Rete delle Donne del Mondo | Rassegna stampa | Archivio Nilde Iotti  
 
   
   
 
 

Automatismi e pensiero nel tempo di Twitter 


A chi ha responsabilità politiche e di governo della cosa pubblica, chiamato ad agire per individuare regole e risposte valide e a vantaggio della comunità, non si chiede l’urlo di Tarzan. Né si chiede che sia il primo in assoluto a cinguettare, perché non stiamo in un gioco a quiz televisivo; né la velocità, tutto sommato, sembra pagare. Capisco i sondaggi, ma anche quelli parrebbero volatili… 

leggi...
 
     

Una commissione per costruire insieme un paese per donne e uomini


L'istituzione di una Commissione parlamentare per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere rappresenta un'occasione storica per l'Italia per dare finalmente piena attuazione al principio iscritto nell'articolo 3 della nostra Costituzione che da sempre guida e ispira tutto il mio agire.

leggi...
 
     

Una rivoluzione positiva. Conversazione con Elena Marinucci 


Presentazione del libro di Anna Maria Isastia a Roma il 2 ottobre 2018.

 

Vedi programma

leggi...
 
     

La femminilizzazione delle professioni, partiamo dalla Medicina


“Passato e futuro del Ssn a quarant’anni dalla nascita”, il convegno che si terrà, il 22 settembre a Venezia, presso la  Scuola Grande di San Marco, ospiterà anche il tema oggi rilevante della femminilizzazione in medicina.
I dati elaborati dal Ced della Fnomceo parlano chiaro: 84.121 donne medico under 50, contro 55.405 colleghi maschi della stessa fascia di età: la professione medica, specie tra i nuovi iscritti, è declinata sempre più al femminile.
leggi...
 
     

Saluto a Clara Sereni


Con te se ne va una donna straordinaria, un’intellettuale, scrittrice, editorialista, una persona profondamente impegnata nel sociale e in politica con una forte personalità e umanità. “…Una donna che ha speso gran parte della sua esistenza al servizio della comunità e delle persone più svantaggiate…”, così ti ha definita il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio di Cordoglio. Una testimonianza che rende bene l’idea della tua figura.

leggi...
 
     

Il tempo delle donne


La quinta edizione del festival ”Il tempo delle donne, la felicità adesso” a Milano da venerdì 7 a domenica 9 settembre, nata nel 2004 dall’idea de La 27esimaOra,  in collaborazione con IoDonna, Fondazione Corriere della Sera e ValoreD, vedrà gli spazi della Triennale ospitare tutti gli eventi, tra spettacoli di musica dal vivo,  laboratori, interviste e incontri con protagonista la Felicità.

leggi...
 
     

Dalle “Accademie della Maestria femminile”, parte quella per “Le Mediche”


Il progetto voluto dalla Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea e dalla Fondazione scuola alta formazione donne di governo, punta ad offrire esperienze e pratiche delle donne di tutto il mondo. Per la sanità debutta l’Accademia “Le mediche”, coordinata da Sandra Morano.

leggi...
 
     

Le donne che han fatto l'Italia


Leggi l'intervista a Livia Turco sul Resto del Carlino

leggi...
 
     

Due eventi della Fondazione Nilde Iotti sull'Italia delle Donne


leggi...
 
     

Le costituzionaliste italiane contro nomine tutte al maschile


Sessantacinque costituzionaliste hanno scritto ai presidenti di Camera e Senato per sottolineare come delle 21 posizioni disponibili nei diversi organi istituzionali, il Parlamento ha eletto solo uomini.

"Come costituzionaliste italiane, desideriamo esprimerVi il nostro stupore e le nostre preoccupazioni di fronte a questa decisione, adottata in aperta violazione dell’art. 51 della Costituzione, che assicura a uomini e donne il diritto di accedere in condizioni di uguaglianza agli uffici pubblici e che, a tal fine, affida alla Repubblica il compito di adottare appositi provvedimenti". 

leggi...
 
     

Il dovere di reagire


I corpi della donna e del bambino ritrovati di fronte alla costa della Libia mi urlano nel cuore dolore, rabbia, indignazione; mi urlano il dovere di reagire. Il dovere di chiedere a me stessa e alle altre donne di trovare le parole, i gesti, la forza per rompere le catene della paura entro cui la politica dei porti chiusi e dei confini spinati di Salvini e del suo governo ci vuole incarcerare.

leggi...
 
     

Le Donne e le nuove sfide della democrazia. Video


leggi...
 
     

La Piramide rovesciata: senza demagogia e con coraggio guardiamo in faccia la realtà


Una piramide rovesciata!  Questa è l’immagine che, più di tutte, sintetizza la progressiva disuguaglianza generazionale nel nostro Paese. Secondo Eurostat, l’età media degli italiani salirà dai 44,8 anni del 2015 ai 52,8 del 2050 fino ai 53,2 del 2080.

A incidere sono il calo progressivo delle nascite e l’aumento dell’aspettativa di vita. Se teniamo conto dei flussi migratori restiamo al di sotto dei 50 anni: 44,7 nel 2017, 47,8 nel 2050 e 48,9 del 2080.

leggi...
 
     

Le streghe son tornate  


Il premio letterario più famoso d’Italia è ritornato nelle mani di una donna. Helena Janeczek ha vinto nell’anno dello scandalo Weinstein, della ripresa della lotta per  la parità dei diritti, dei #MeToo e di tutti quei movimenti che non smettono di lottare per le proprie idee e per i propri diritti. Come Gerda Taro, la donna a cui Janeczek dedica questo libro bellissimo, emozionante e coraggioso.
leggi...
 
     

La voce di Melaina


C’è una voce che più di tutte colpisce e che si è levata nella tragedia internazionale, non ancora risolta, compiuta in una delle democrazie più imitate  in cui si è brutalmente deciso di separare i figli dai loro genitori ed è quella di Melaina Trump. 

leggi...
 
     

Presentata al Senato la campagna "Stop Rape" Italia


Il 19 giugno del 2008 il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato la risoluzione 1820 con  la quale ha condannato la violenza sessuale come una tattica di guerra ed un impedimento alla ricostruzione della pace  e l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 19 giugno di ogni anno giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sessuale durante i conflitti.

leggi...
 
     

Appello contro il razzismo di Rossi e Nardella


Il nuovo governo si è subito contraddistinto per la sua propaganda basata sulla discriminazione razziale ed etnica. Certamente il numero uno di questa propaganda è il Ministro dell'Interno, nel silenzio sconvolgente e accondiscendente dei suoi alleati.
Questa propaganda manipola e distorce il linguaggio con metodo scientifico, usa le ansie, le paure, le fragilità dei cittadini, spingendoli verso l'odio e il disprezzo degli altri. I poveri diventano cattivi, pericolosi e, soprattutto, stranieri, con parole d'ordine solo apparentemente nuove ma connesse alle pagine più nere della storia italiana.
 
leggi...
 
     

Diseguaglianze, differenze e partecipazione politica. come far vivere oggi l’articolo 3 della nostra costituzione.

di Chiara Saraceno (intervento al convegno le “Donne e le nuove sfide della democrazia”


Art. 3 “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso], di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.”

leggi...
 
     

Le nuove forme della partecipazione politica.

di Elena Pavan (intervento al convegno le Donne e le nuovre sfide della democrazia)


Buongiorno a tutte e a tutti. Vi ringrazio molto per l'invito a partecipare a questa occasione di discussione, confronto e apprendimento reciproco. Come ricercatrice ma, soprattutto, come cittadina sono onorata di poter dare il mio contributo a questa giornata.

leggi...
 
     

Aggiornamento sulla rappresentanza di genere nelle amministrazioni comunali


ANCI anche per il 2018 (marzo) ha dedicato una ricerca all’analisi della rappresentanza di genere nelle amministrazioni comunali italiane. L’analisi prende in considerazione gli archivi storici del Ministero degli Interni relativi al periodo 1986-2017. Da tali archivi si sono estrapolati i dati relativi ai sindaci e agli assessori per ciascuno dei 32 anni del periodo considerato.

 

Ecco l’analisi dell’Anci presentata in occasione del convegno “Le donne e le sfide della democrazia” presentata dalla presidente della Commissione Nazionale Pari Opportunità dell'Anci Simona Lembi.

leggi...
 
     

Il nuovo governo giallo-verde e la cultura della discriminazione

L'intervento di Livia Turco al convegno le "Donne e le nuove sfide della democrazia"


Viviamo un profondo cambiamento del nostro sistema politico, del modo di essere dei partiti, della rappresentanza politica, un cambiamento profondo nella concezione e nel sentimento della identità nazionale. Si tratta di un processo europeo e che coinvolge tutto l’occidente ma che vede ancora una volta l’Italia protagonista di uno scenario inedito con la nascita del governo cosiddetto giallo–verde nato dal convergere di due forme di sovranismo e di populismo che si è tradotto nel Contratto di Governo.

leggi...
 
     

La democrazia in Europa, crisi e cambiamento

di Paolo Ponzano (Intervento al Convegno le Donne e le nuove sfide della democrazia)


La democrazia europea non si fonda sulle stesse basi delle democrazie nazionali.  La diversità del sistema istituzionale in vigore nell'Unione europea (nonché l'esistenza di Istituzioni che adempiono funzioni diverse da quelle vigenti negli Stati nazionali) spiega perché il principio della separazione dei poteri descritto da Montesquieu (e applicato nella quasi-totalità dei regimi costituzionali nazionali) non è applicato in seno all'Unione europea.

leggi...
 
     

Il lavoro straordinario di queste 21 donne

di Daniela Preziosi (Intervento al convegno le Donne e le nuove sfide della democrazia)


Grazie Marisa Malagodi Togliatti, ringrazio Livia Turco per avermi 'costretto' a questa impegnativa lettura nei giorni cruciali della nascita del governo, ma poi proprio questa coincidenza è stata importante, lo dirò alla fine. Il volume è una raccolta di saggi, studi ponderosi con molti meriti, intanto quello di entrare in profondità nel rapporto anzi nell'apporto delle costituenti al testo della Carta. Che madri costituenti speciali sono state. Uscivano dalla guerra, quella guerra in cui per la prima volta nella storia moderna entrano in scena le donne. Per non uscirne mai più.

leggi...
 
     

Le donne e le nuove sfide della democrazia. La diretta di Radio Radicale


Intervento di apertura: Lorenzo Tagliavanti (Presidente della Camera di Commercio di Roma). Presentazione del nuovo libro a cura della Fondazione Nilde Iotti "L’Italia delle donne", Ed. Donzelli.
 
Presiede e conduce Marisa Malagoli Togliatti (Presidente Onoraria della Fondazione Nilde Iotti).
leggi...
 
     

Le donne e le nuove sfide della democrazia


Appuntamento l'8 giugno 2018, dalle ore 11:00 alle 19:00, Sala del Tempio di Adriano, Piazza di Pietra. Roma.
 
leggi...
 
     

Donne e democrazia,un convegno che parte dalle 'Costituenti'


A pochi giorni dalla Festa della Repubblica che ha celebrato l'anniversario della Costituzione italiana, e dalle recenti polemiche sulle garanzie costituzionali, la Fondazione Nilde Iotti organizza un convegno 'Le donne e le nuove sfide della democrazia', che si terrà a Roma l'8 giugno al Tempio di Adriano. 

leggi...
 
     

L'Italia e le donne migranti

di Maria José Mendes Évora


In Italia l’immigrazione femminile rappresenta circa la metà della popolazione immigrata e i primi flussi risalgono ai primi anni Sessanta del secolo scorso. In quel periodo i flussi migratori provenivano da territori interessati dai rapporti coloniali con l’Italia, ovvero dall’Etiopia, Eritrea e Somalia e/o per ragione religiosa, come è il caso delle donne arrivate da Capo Verde, seguite dalle Filippine e dalle donne del Sud America. Sono donne che si inseriscono nel lavoro presso le famiglie, a tempo pieno e per un periodo non definito. 

leggi...
 
     

A Capannoli una piazza per Nilde Iotti


L'inaugurazione delll'intestazione nel comune in Provincia di Pisa in occasione della Festa delle Repubblica

leggi...
 
     

Un nuovo che sa di vecchio


di: Chiara Saraceno

leggi...
 
     

Può ancora piacerci un testo politico?


da: In una parola
Rubrica settimanale a cura di Alberto Leiss

il manifesto / 29-5-2018

leggi...
 
     

<- precedenti
Convegno "Le Donne e le nuove sfide della democrazia"
Roma, 8 giugno 2018
 

I video
- Le Donne e le sfide della democrazia (completo)
- Short video dell'evento
- La storia della Fondazione Nilde Iotti

Le relazioni
- Livia Turco
- Paolo Ponzano
- Chiara Saraceno

- Elena Pavan
- Simona Lembi
- Daniela Preziosi



 

 



 

DONNE, TERRA, ALIMENTAZIONE, CLIMA

RISPARMIARE IL SUOLO
L'esperienza di Matilde Casa
Sindaco di Lauriano Po (Torino)

"PANE QUOTIDIANO"
Il materiale e i video degli interventi dell'incontro organizzato dalla Fondazione Nilde Iotti a Roma all'Auditorium G. Avolio il 2 marzo 2017
  • Introduzione - Alessandra Tazza [PDF]
  • Cibo
  • Identità
  • Terra
    • Rossana Zambelli [PDF]
    • On. Susanna Cenni [PDF]
  • Spreco
    • Catia Zumpano [PDF]
    • Alessandra Vaccari [PDF]
  • Riparare
  • Documenti di riferimento
    • Carta di Milano expo 2015 [PDF]
    • Enciclica Laudato si' [PDF]
    • Accordo di Parigi sul clima 2015 [PDF]
      (per approfondire accordodiparigi.it)

REPORT - "Le donne in agricoltura"
a cura di Annalisa Del Prete e Catia Zumpano
(CREA "Annuario dell'agricoltura italiana 2015)

"L'agricoltura delle donne. Per una nuova idea di crescita"
Il materiale degli interventi dell'incontro organizzato dalla Fondazione Nilde Iotti al centro congressi di Eataly, 11 aprile 2013
  • Anna Carbone: L'agroalimentare: un sistema in cambiamento. (miti e realtà) [PDF]
  • Catia Zumpano: I numeri delle donne in agricoltura... [PDF]
  • L'intervento di Susanna Cenni [PDF]
  • L'intervento di Giuseppe Gaudio [PDF]
  • L'intervento di Annalisa Saccardo [PDF]
Le madri della Repubblica
La storia delle 21 donne che hanno scritto la Carta Costituzionale

 

La Fondazione Nilde Iotti  in occasione del Settantesimo anniversario del voto alle donne  vuole rendere onore alle Madri della nostra Repubblica, le 21 donne Costituenti  che hanno partecipato alla elaborazione della Costituzione, facendo conoscere di ciascuna  la biografia ed il contributo dato alla stesura degli articoli della Costituzione.

 


video
La bella politica

Tratto dal libro della Fondazione Nilde Iotti "Le leggi delle Donne che hanno cambiato l'Italia".
Il video promosso dalla Provincia di Perugia in collaborazione con la Fondazione Nilde Iotti.
Progetto e testo di Lorena Pesaresi. Voce fuori campo di Isabella Giovagnoni

Si ringrazia la Promovideo che ha realizzato il video a titolo gratuito.

 


Vai al canale Youtube


Sedici anni senza Nilde Iotti
Sedici anni fa ci lasciava Nilde Iotti. Ho ancora vivissimo negli occhi il ricordo delle migliaia di persone, donne e uomini semplici, autorità e rappresentanti  di tutte le forze politiche, che vennero a salutarla in quella che è stata la sua vera casa : il Parlamento. Donne e uomini che piangevano l’autorevole Presidente della Camera, la Presidente di tutti, ma anche la compagna, l’amica delle donne l’amica delle persone semplici. 

Nella  sua vita ha conosciuto le fatiche, la fierezza, l’amore intenso e l’intenso dolore , l’amore per la figlia Marisa e per i nipoti, la grande passione per la politica dove ha saputo essere innovatrice, intransigente e madre generosa.




video
Diario di un viaggio

I primi cinque anni della Fondazione Nilde Iotti nel filmato di Emanuela Piovano.

 


Vai al canale Youtube

 

Rai Storia
Leonilde Iotti detta Nilde

La puntata di Rai Storia dedicata a Nilde Iotti, con interventi di:
Marisa Malagodi Togliatti
Livia Turco
Marisa Rodano
Giorgio Frasca Polara
Lalla Trupia
Luisa Lama
Fiorella Imprenti


Guarda la puntata sul sito della Rai



Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia. 
In libreria con Ediesse

E' uscito il volume curato dalla Fondazione Nilde Iotti ed edito da Ediesse. Le tappe e i contenuti delle conquiste legislative - dall’inizio della Repubblica alla conclusione dell’ultima legislatura - che hanno cambiato la vita delle donne e l’assetto economico, sociale e culturale del nostro Paese.





Nilde Iotti. Una storia politica al femminile
Una figura emblematica: Nilde Iotti è davvero, come pochi altri, un'effigie del Novecento, di quel «secolo breve» le cui date coincidono con la sua stessa biografia (1920-1999).
Dall'introduzione di Livia Turco al libro di Luisa Lama.

Italiane e nuove italiane per l'Italia
Tutte insieme l'8 marzo all'Altare della Patria a Roma
 
Seconda edizione dell'iniziativa promossa dalla Fondazione Nilde Iotti insieme con l'Anci. leggi...

- Guarda il video
- Galleria fotografica


Le sette leggi "dell'operosità e del riformismo femminile"
di Livia Turco
 
La sedicesima legislatura che si chiude è una di quelle più amare della storia della nostra Repubblica.
In questo contesto difficile, tuttavia, anche questa volta si è manifestata una operosità femminile, un riformismo concreto che ha portato all'approvazione di sette leggi importanti che vanno conosciute ed applicate.
leggi...

LE DONNE E IL GOVERNO
DEL PAESE
Gli atti del convegno.
Scarica il volume integrale o leggi i singoli interventi.

Convegno della Fondazione Nilde Iotti
Roma, 26-27Aprile 2012

Video
FONDAZIONE NILDE IOTTI su YouTube >>

Nilde. Un ritratto appassionato di un grande giornalista
che l'ha conosciuta da vicino
 
Una biografia inedita, in esclusiva per il sito della Fondazione Iotti, scritta da Giorgio Frasca Polara, il giornalista de l'Unità che l'ha conosciuta molto bene e che ne è stato il portavoce durante la sua presidenza della Camera. leggi...
 

Bibliografia di Nilde Iotti
A cura di Luisa Lama, storica.

Scarica in formato pdf


Due "manifesti" per Nilde Iotti
 

La Fondazione Nilde Iotti ha realizzato due locandine commemorative di Nilde Iotti che possono essere comodamente scaricate dal nostro sito per essere stampate e  utilizzate quale materiale per convegni o incontri locali ispirati alla figura di Nilde Iotti.

Scarica in pdf
Scarica in jpg

Scarica in pdf
Scarica in jpg

Il documento costitutivo della Fondazione
 
Nilde Iotti è una madre della nostra Repubblica. Ne è stata un’artefice tenace partecipando ai momenti cruciali della sua fondazione e sviluppo. Vi partecipò da donna rendendo evidente il nuovo inizio della democrazia repubblicana: nuova e inedita perché costruita anche dalle donne.
 
Scarica il file in Pdf

Nilde. Parole e scritti 1955-1998
 
Raccolti in un volumetto, aperto da una lettera del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, alcuni scritti e discorsi di Nilde Iotti nei momenti più significativi della sua vita politica e istituzionale.
Scarica il file in Pdf

Rassegna stampa
   
Contatti
 

Fondazione Nilde Iotti
Via Flaminia 53 (sesto piano)
00196 -  Roma
email: info@fondazionenildeiotti.it
IBAN: IT24A0335901600100000106337
Segreteria organizzativa:
lunedì, mercoledì, venerdì dalle 10.00 alle 14.30
telefono: +39.06.86.20.57.85
Cell. +39.366.41.37.546


   
 
   
  La Fondazione
Pubblicazioni
Iniziative
Formazione
Rassegna stampa Fondazione Nilde Iotti

www.fondazionenildeiotti.it
info@fondazionenildeiotti.it