Home | La Fondazione | Pubblicazioni | Rete delle Donne del Mondo | Rassegna stampa | Archivio Nilde Iotti  
 
   
   
 
 

Il nuovo protagonismo femminile nell’arte: Vo(l)to di Donna. La mostra a Roma dal 1 dicembre al 18 gennaio



Promossa anche dalla Fondazione Nilde Iotti, è stata presentata a Roma in un convegno il 1 dicembre scorso 

 

La locandina della mostra

leggi...
 
     

“Non una di meno”. Una manifestazione importante e inedita



Per chi come me ha vissuto tutte le manifestazioni delle donne è stato facile percepire subito  qualcosa di inedito tra le persone che sfilavano. Qualcosa che avevamo vissuto per la prima volta in quell’evento che ha fatto storia, la manifestazione  “se non ora quando”.

leggi...
 
     

Oggi partecipo alla manifestazione a Roma " NON UNA DI MENO"



Lo faccio con la gioia e l'impegno di sempre. Portando nel cuore in particolare il ricordo di quel giorno, il 15 febbraio del 1996 quando dopo vent' anni di lotte fu approvata la legge contro la violenza sessuale che definisce lo stupro delitto contro la persona e non contro la morale...(Livia Turco)

leggi...
 
     
De Luca contro la Bindi. Livia Turco: “Non parla così uomo delle Istituzioni”


"Ieri (17 novembre) Vincenzo De Luca, con quelle inaudite parole contro Rosy Bindi, ha fatto carta straccia dell'art. 54 della Costituzione". Lo rileva Livia Turco che esprime solidarietà "mia personale e di tutte le donne della Fondazione Nilde Iotti" alla presidente della commissione Antimafia. 

leggi...
 
     

Le comunità locali. Tra accoglienza e integrazione



Convegno della Fondazione Iotti il 21 novembre a Roma.

leggi...
 
     

Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia - Intervista a Livia Turco



Video intervista a Livia Turco


Assemblea Regionale

Donne SPI CGIL - Veneto

19 otobre 2016

leggi...
 
     
Le leggi delle donne (che hanno cambiato l’Italia). Quali leggi e quali parole?
di Stefania Cavagnoli e Francesca Dragotto


Le donne nelle leggi e le parole impiegate per rappresentarle costituiranno l’oggetto di indagine di questo contributo, concepito per tentare di dare visibilità a quella parte di contenuti del testo che, pur rimanendo sommersi perché non esplicitamente espressi, prendono non di meno forma nella mente del fruitore del testo per effetto dei meccanismi della competenza linguistica e comunicativa soggiacenti e operanti in ciascun parlante di una lingua.

leggi...
 
     

Immigrazione, la storia di Fabrizio: "Io e mio figlio siamo nati in Italia ma non siamo italiani"

di Vladimiro Polchi



Tre generazioni senza cittadinanza. Nonna Zhara è fuggita dalla Somalia nel 1986 e ha partorito nel nostro Paese. Anche il nipotino Leonardo è venuto alla luce in un ospedale romano. Il papà: "È assurdo che siamo considerati stranieri, per via della legge del 1992" (da Repubblica,it)

leggi...
 
     

Tina Anselmi ci ha lasciato



Cara Tina Anselmi,
ci hai lasciato nel riserbo della tua casa a  Castelfranco Veneto .Da parecchio tempo non sentivamo più la tua voce chiara e non vedevamo quel tuo sorriso largo, limpido, accogliente. Ma non abbiamo mai dimenticato le parole  che pronunciavi e la bellezza del tuo sorriso. Ci hai lasciato consegnandoci  una grande eredità : quella della bella politica e della dignità femminile.
leggi...
 
     

Minori stranieri non accompagnati. La Camera approva la legge. Il testo passa al Senato



Il provvedimento  introduce un divieto assoluto di respingimento alla frontiera dei minori stranieri non accompagnati e modifica la disciplina relativa al divieto di espulsione se non esclusivamente per motivi di ordine pubblico e sicurezza dello Stato. IL TESTO

 

Leggi anche l'articolo di Barabara Pollastrini su L'Unità

leggi...
 
     

Un nuovo Umanesimo per la sinistra



In un interessante articolo su l'Unità, Emanuele Macaluso pone con la sua consueta lucidità una questione cruciale che dovrebbe essere  al  centro dell’agenda politica di tutti i partiti del Socialismo Europeo: la necessità di una conoscenza puntuale dei cambiamenti che hanno investito le nostre società.

leggi...
 
     

Consiglio d'Europa boccia maternità surrogata



"Sono felice che il Consiglio d'Europa abbia bocciato la regolamentazione della maternità surrogata o 'utero in affitto', pratica che considero abominevole". Così Livia Turco all'Ansa.

leggi...
 
     

Si fa presto a dire famiglia, il nuovo libro di Melita Cavallo



Giovedì 20 Ottobre 2016, alle ore 16.30 presso la Sala Aldo Moro alla Camera dei Deputati

leggi...
 
     

La bella politica: le conquiste delle donne che hanno cambiato l’Italia



Presentazione del video promosso dalla Provincia di Perugia, progetto a cura della Dr.ssa Lorena Pesaresi in collaborazione con la Fondazione Nilde Iotti.
 
Appuntamento a Roma, il 14 ottobre alle ore 10, alla Sala del Mappamondo presso la Camera dei Deputati.
leggi...
 
     

Quella morte al Pronto soccorso del San Camillo. Turco: “Troppi ritradi sulle cure palliative”



"I familiari di Marcello Cairoli avrebbero dovuto essere orientati dal medico di famiglia e dall'oncologo: sapere di aver la possibilità di rivolgersi a una struttura per le cure palliative. E di poter attivare l'assistenza domiciliare. Eppure abbiamo una delle leggi più avanzate d'Europa sul tema". 

leggi...
 
     

Livia Turco per una politica nuova e al femminile



Ci sono donne che operano nell’interesse della collettività, ma occorre più dialogo e incontro. Alcune riflessioni di Livia Turco, alla luce della sua esperienza. Intervista su Noi Donne di Tiziana Bartolini

leggi...
 
     

Giornata migranti. Livia Turco: "Celebra valore dignità" 



"Il 3 ottobre come giornata dei migranti ribadisce il valore della dignità umana come valore universale: mi auguro che questo valore conquisti il cuore e la mente di tutti gli italiani e di tutti gli europei e diventi il valore guida delle politiche di governo dell'immigrazione. Solo così potremo costruire un futuro di umanita' e di speranza". Lo dichiara all'ANSA Livia Turco, firmataria, insieme a Giorgio Napolitano, della prima legge quadro sull'immigrazione approvata nel 1998, provvedimento che si poneva l'obiettivo di superare la fase emergenziale. 

leggi...
 
     

Una magnifica ossessione. La vocazione pedagogica del Pci



Il prossimo 5 ottobre a Roma presso il Palazzo dell'Informazione a Piazza Mastai 9, presentazione del nuovo libro di Graziella Falconi.
                                                 
                                                              
leggi...
 
     

Per me, per il lavoro, contro i caporali

di Marialba Pileggi



Sono Teresa Simeone, ho 33 anni, e sono madre di due figli. Sono una delle tante braccianti di Ceglie Messapico. …Se noi donne lottiamo possiamo ottenere qualcosa. La nostra esperienza del maggio 1986, quella dell’autogestione, ce lo ha dimostrato.

E’ per questo che io e altre quaranta braccianti oggi siamo donne comuniste. Vogliamo continuare la nostra lotta contro il caporalato, nella speranza che ci sia da parte di chi ci governa un minimo di ascolto e di considerazione. … Vogliamo almeno un accordo tra  produttori e lavoratrici senza l’intermediazione dei caporali, che controllano oramai il lavoro agricolo del brindisino, del barese, del metapontino e persino della Calabria. 

Così scriveva Teresa nel 1987 sul mensile della Commissione nazionale di organizzazione del PCI.

leggi...
 
     

Anziché stampare ignobili manifesti portare maternità e paternità a Palazzo Chigi, ma sul serio



Stiamo diventando una società sterile che non consente alle donne ed agli uomini di avere i figli che si desiderano. Sterilità dei corpi perché i tempi sociali condizionano quelli biologici e non rispettano i loro ritmi. Sterilità umana perché il nostro vivere è sempre più  incentrato sulla fretta, sulla velocità sull'ansia della prestazione, sull'apparire, sulla bellezza esteriore. 

leggi...
 
     

Tanti carissimi auguri amica speciale!



Nella Sala della Regina della Camera dei Deputati giovedì scorso, 15 settembre, si svolgeva una bella iniziativa dedicata alla conquista del Diritto di Voto da parte delle donne, organizzata dalle donne del PD e dalla Fondazione Iotti.

 

Quando prende la parola, Rosa Russo Jervolino ci spiazza tutte. Con tono di voce fermo e determinato dice "Non bastano parole occorrono fatti..."

leggi...
 
     

Ciampi: Livia Turco, rigoroso ma attento a politiche sociali



 "Un uomo rigoroso nel rispetto dei conti pubblici ma attento alle politiche sociali. Ha sempre dimostrato un'enorme sensibilità verso i problemi dei più deboli e delle famiglie in difficoltà". Così Livia Turco ricorda con cordoglio Carlo Azeglio Ciampi "che - dice - ho conosciuto e con cui ho lavorato quando, ai tempi dei governi dell'Ulivo, lui era ministro del Tesoro e io della Solidarietà sociale".

leggi...
 
     

70 anni dal voto alle donne. Convegno alla Camera con la ministra Maria Elena Boschi



L'appuntamento è per il prossimo 15 settembre. L'iniziativa promossa delle parlamentari del Pd e dalla Fondazione Nilde Iotti

leggi...
 
     

Nilde Iotti. La Storia è Donna



Convegno a Villasor (Cagliari) il 17 settembre.

leggi...
 
     

Il primo voto non si scorda mai



Appuntamento a Montevarchi (Arezzo) il 19 settembre.

leggi...
 
     

70 anni di cittadinanza. Assemblea delle donne Spi Cgil di Torino



Il 29 settembre si aprirà con una lezione magistralis di Livia Turco

leggi...
 
     

Terremoto. Perché non dobbiamo perdere il coraggio



Ho seguito la messa dedicata alle vittime del terremoto stamattina, a Morozzo in provincia di Cuneo con accanto la mia anziana mamma. Ci siamo ripetute tante volte in questi giorni " chissà  come faremmo noi se ci trovassimo senza casa, senza niente, con la morte di persone care.."

leggi...
 
     

Burkini. Nessuna condanna se è una scelta delle donne



"Riconosciamo alle donne mussulmane di praticare il valore che ci sta tanto a cuore:la libertà di scelta. Dunque il burkini se scelto non può essere motivo di condanna e di indignazione da parte nostra". 


 
Così Livia Turco interviene nel dibattito scaturito dalla decisione della Francia di vietare il burkini.
leggi...
 
     

Burqa e Burkini/3. La doppia oppressione

di Chiara Saraceno (da La Repubblica)



Si può provare pena ed anche un po' di rabbia per una donna che indossa il burkini in spiaggia, così come per una che in piena estate se ne va in giro in città coperta fino alle caviglie e ai polsi, mentre attorno a lei i suoi compagni maschi e i suoi bambini se ne vanno allegramente con braccia e gambe nude.

leggi...
 
     

Burqa e Burkini/2. Le paure della Francia

di Tahar Ben Jelloun (La Repubblica)



Il giudice di Nizza ha invocato lo stato di emergenza, dichiarato in Francia dopo l'attentato di Nizza che ha fatto 85 morti e decine di feriti, e ha dato ragione al sindaco di Cannes per aver vietato il burkini sulle spiagge. C'è una tensione palpabile tra la comunità musulmana e il resto della popolazione che, pur sapendo perfettamente che i terroristi che agiscono in nome dell'islam non sono veri musulmani, confonde terrorismo e islam.  

leggi...
 
     

<- precedenti
Le madri della Repubblica
La storia delle 21 donne che hanno scritto la Carta Costituzionale

 

La Fondazione Nilde Iotti  in occasione del Settantesimo anniversario del voto alle donne  vuole rendere onore alle Madri della nostra Repubblica, le 21 donne Costituenti  che hanno partecipato alla elaborazione della Costituzione, facendo conoscere di ciascuna  la biografia ed il contributo dato alla stesura degli articoli della Costituzione.

 


Fondazione Nilde Iotti - Società delle Storiche
"Di Generazione in Generazione, le Italiane dall'Unità ad Oggi"

Giovedì, 2 Ottobre 2014
ore 16.00 - 19.00
Biblioteca della Camera dei Deputati
Via del Seminario, 76 - Roma

 

scarica l'invito (PDF)
scarica l'indice del libro (PDF)

 

 

Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia

A cura della Fondazione Nilde Iotti


Scarica la locandina in formato PDF

 


Sedici anni senza Nilde Iotti
Sedici anni fa ci lasciava Nilde Iotti. Ho ancora vivissimo negli occhi il ricordo delle migliaia di persone, donne e uomini semplici, autorità e rappresentanti  di tutte le forze politiche, che vennero a salutarla in quella che è stata la sua vera casa : il Parlamento. Donne e uomini che piangevano l’autorevole Presidente della Camera, la Presidente di tutti, ma anche la compagna, l’amica delle donne l’amica delle persone semplici. 

Nella  sua vita ha conosciuto le fatiche, la fierezza, l’amore intenso e l’intenso dolore , l’amore per la figlia Marisa e per i nipoti, la grande passione per la politica dove ha saputo essere innovatrice, intransigente e madre generosa.




video
Diario di un viaggio

I primi cinque anni della Fondazione Nilde Iotti nel filmato di Emanuela Piovano.

 


Vai al canale Youtube

 

Rai Storia
Leonilde Iotti detta Nilde

La puntata di Rai Storia dedicata a Nilde Iotti, con interventi di:
Marisa Malagodi Togliatti
Livia Turco
Marisa Rodano
Giorgio Frasca Polara
Lalla Trupia
Luisa Lama
Fiorella Imprenti


Guarda la puntata sul sito della Rai



Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia. 
In libreria con Ediesse

E' uscito il volume curato dalla Fondazione Nilde Iotti ed edito da Ediesse. Le tappe e i contenuti delle conquiste legislative - dall’inizio della Repubblica alla conclusione dell’ultima legislatura - che hanno cambiato la vita delle donne e l’assetto economico, sociale e culturale del nostro Paese.





Nilde Iotti. Una storia politica al femminile
Una figura emblematica: Nilde Iotti è davvero, come pochi altri, un'effigie del Novecento, di quel «secolo breve» le cui date coincidono con la sua stessa biografia (1920-1999).
Dall'introduzione di Livia Turco al libro di Luisa Lama.


L'agricoltura delle donne. Per una nuova idea di crescita
Roma 11 aprile 2013
Il materiale degli interventi dell'incontro organizzato dalla Fondazione Nilde Iotti al centro congressi di Eataly

- L'agroalimentare: un sistema in cambiamento. (miti e realtà) di Anna Carbone
- I numeri delle donne in agricoltura...di Catia Zumpato
- L'intervento di Tiziana Bartolini
- L'intervento di Susanna Cenni
- L'intervento di Giuseppe Gaudio
- L'intervento di Annalisa Saccardo

Italiane e nuove italiane per l'Italia
Tutte insieme l'8 marzo all'Altare della Patria a Roma
 
Seconda edizione dell'iniziativa promossa dalla Fondazione Nilde Iotti insieme con l'Anci. leggi...

- Guarda il video
- Galleria fotografica


Le sette leggi "dell'operosità e del riformismo femminile"
di Livia Turco
 
La sedicesima legislatura che si chiude è una di quelle più amare della storia della nostra Repubblica.
In questo contesto difficile, tuttavia, anche questa volta si è manifestata una operosità femminile, un riformismo concreto che ha portato all'approvazione di sette leggi importanti che vanno conosciute ed applicate.
leggi...

LE DONNE E IL GOVERNO
DEL PAESE
Gli atti del convegno.
Scarica il volume integrale o leggi i singoli interventi.

Convegno della Fondazione Nilde Iotti
Roma, 26-27Aprile 2012

Video
FONDAZIONE NILDE IOTTI su YouTube >>

Nilde. Un ritratto appassionato di un grande giornalista
che l'ha conosciuta da vicino
 
Una biografia inedita, in esclusiva per il sito della Fondazione Iotti, scritta da Giorgio Frasca Polara, il giornalista de l'Unità che l'ha conosciuta molto bene e che ne è stato il portavoce durante la sua presidenza della Camera. leggi...
 

Bibliografia di Nilde Iotti
A cura di Luisa Lama, storica.

Scarica in formato pdf


Due "manifesti" per Nilde Iotti
 

La Fondazione Nilde Iotti ha realizzato due locandine commemorative di Nilde Iotti che possono essere comodamente scaricate dal nostro sito per essere stampate e  utilizzate quale materiale per convegni o incontri locali ispirati alla figura di Nilde Iotti.

Scarica in pdf
Scarica in jpg

Scarica in pdf
Scarica in jpg

Il documento costitutivo della Fondazione
 
Nilde Iotti è una madre della nostra Repubblica. Ne è stata un’artefice tenace partecipando ai momenti cruciali della sua fondazione e sviluppo. Vi partecipò da donna rendendo evidente il nuovo inizio della democrazia repubblicana: nuova e inedita perché costruita anche dalle donne.
 
Scarica il file in Pdf

Nilde. Parole e scritti 1955-1998
 
Raccolti in un volumetto, aperto da una lettera del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, alcuni scritti e discorsi di Nilde Iotti nei momenti più significativi della sua vita politica e istituzionale.
Scarica il file in Pdf

Rassegna stampa
   
Contatti
 

Fondazione Nilde Iotti
Via Asmara 26 00199 -  Roma
email: info@fondazionenildeiotti.it
IBAN: IT24A0335901600100000106337
Segreteria organizzativa:
lunedì, mercoledì, venerdì dalle 10.00 alle 14.30
telefono: +39.06.86.20.57.85
Cell. +39.366.41.37.546


   
 
   
  La Fondazione
Pubblicazioni
Iniziative
Formazione
Rassegna stampa Fondazione Nilde Iotti

www.fondazionenildeiotti.it
info@fondazionenildeiotti.it