Home | La Fondazione | Pubblicazioni | Rete delle Donne del Mondo | Rassegna stampa | Archivio Nilde Iotti  
   
   
 
 

Diano San Pietro: sabato prossimo sarà intitolata una via della Frazione Roncagli alle “21 Donne della Costituente”



Sabato 5 marzo, alle ore 15, nel Comune di Diano San Pietro, nel contesto del percorso di Paese della Testimonianza, sarà intitolata una via della frazione Roncagli alle “21 Donne della Costituente”. Ventuno donne che sono state espressione di un’avanguardia del mondo femminile pienamente interprete e rappresentante della realtà femminile.



Alle loro spalle non c’era solo la guerra, che aveva tragicamente creato le condizioni per una nuova visione dei diritti umani, ma c’era anche il movimento, nella elaborazione culturale del femminismo, che aveva rivendicato l’accesso delle donne alla cultura, alle arti, alle professioni, alla parità salariale ed a tutte le nuove conquiste sociali.

Esse hanno dimostrato di avvertire con forza il legame che le univa a tutte le donne del loro paese, sia a quelle che si erano spese eroicamente per la liberazione dell’Italia, sia a quelle che lottavano quotidianamente per costruire un avvenire migliore e che si rivolgevano alla politica con attenzione chiedendo il pieno riconoscimento dei loro diritti civili e politici.

La via della Frazione Roncagli prenderà il nome “21 Donne della Costituente” e tributerà onore e merito ad Adele Bej, Nadia Gallico Spano, Nilde Jotti, Teresa Mattei, Angiola Minella, Rita Montagnana, Teresa Noce, Elettra Pollastrini, Maria Maddalena Rossi, Laura Bianchini, Elisabetta Conci, Filomena Delli Castelli, Maria De Unterrichter Jervolino, Maria Federici, Angela Gotelli, Angela Guidi Cingolani, Maria Nicotra, Vittoria Titomanlio, Angelina Merlin, Bianca Bianchi e Ottavia Penna Buscemi.

Le Costituenti attuarono un costante e capillare lavoro condotto da schieramenti diversi, un’attività capace di trovare una convergenza di principio in favore dell’affermazione dell’uguaglianza giuridica tra i sessi, del diritto delle donne ad agire nella società e di vedere realizzate le proprie aspirazioni abbattendo i vincoli ed i pregiudizi culturali che di fatto impedivano il riconoscimento dell’uguaglianza sostanziale.

Le battaglie politiche delle donne costituenti riuscirono a realizzare l’obiettivo di scrivere nella Carta Costituzionale i principi cardine intorno ai quali le donne italiane hanno intrapreso, pur tra mille difficoltà, un cammino di emancipazione da una soggezione giuridica e culturale.

Alla cerimonia interverrà la giornalista e scrittrice Donatella Alfonso, che racconterà delle “Donne nella Resistenza”, alzando il velo su quanto fecero, come combatterono e come vennero giudicate dalla morale dell’epoca, non relegandole a ruoli minori, ma esaltandone il grande apporto umano e partigiano.

Diano San Pietro sarà il primo Comune in Liguria ed il secondo sul territorio nazionale ad aver scelto di intitolare una via alle Madri della Repubblica. La manifestazione è stata realizzata con i patrocini dell’ANPI Sezione del Golfo Dianese del Presidente Zefferino Ardissone, dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Imperia del Presidente On. Giovanni Rainisio, della Fondazione Nilde Jotti di Roma, la cui Presidente On.Livia Turco ha mandato un caloroso e sentito messaggio di ringraziamento verso questa manifestazione e dell’Istituto Alcide Cervi di Reggio Emilia della Presidente Senatrice Albertina Soliani, la quale ha tributato grande rispetto verso la scelta di questa intitolazione.

Gloria Crivelli (Liguria news)

 
Allegati
La locandina del convegno
Rassegna stampa
   
Contatti
 

Fondazione Nilde Iotti
Via Flaminia 53 (sesto piano)
00196 -  Roma
email: info@fondazionenildeiotti.it
IBAN: IT24A0335901600100000106337
Segreteria organizzativa:
lunedì, mercoledì, venerdì dalle 10.00 alle 14.30
telefono: +39.06.86.20.57.85
Cell. +39.366.41.37.546

   
 
   
  La Fondazione
Pubblicazioni
Iniziative
Formazione
Rassegna stampa Fondazione Nilde Iotti

www.fondazionenildeiotti.it
info@fondazionenildeiotti.it