Nilde Iotti
 
Dobbiamo rendere più umani i tempi del lavoro, gli orari delle città, il ritmo della vita. Dobbiamo far entrare nella politica l'esperienza quotidiana della vita, le piccole cose dell'esistenza, costringendo tutti - uomini politici, ministri, economisti, amministratori locali - a fare finalmente i conti con la vita concreta dalle donne.
   
09-11-2019

Al via gli Stati generali delle amministratrici

A Bologna l'11 novembre, alla presenza del Presidente dell’ANCI Decaro, della Ministra alle Pari Opportunità Bonetti e di esponenti delle istituzioni europee, nazionali e, ovviamente, di numerose amministratrici del Comuni. 

Il programma.


&


05-11-2019

Una legge per la parità salariale di Chiara Gribaudo

È stato il lavoro, nel secolo scorso, il primo mezzo di emancipazione delle donne ed è il lavoro ancora oggi a determinare le discriminazioni e le disuguaglianze che impediscono la libera scelta di coniugare lavoro e famiglia, così come la possibilità di raggiungere l’indipendenza economica e la realizzazione personale.


&


04-11-2019

Lettera aperta della Fondazione Nilde Iotti alla senatrice Liliana Segre

Alla Senatrice a vita, che porta sul suo corpo il numero 75190 del lager di Auschwitz, va tutta la nostra solidarietà, il nostro affetto la nostra gratitudine, che ci farà combattere questa battaglia con ancora maggiore convinzione, affinché la violenza così palesemente difesa da chi ha deciso di astenersi non prevalga nella nostra società. 


&


29-10-2019

La Fondazione Nilde Iotti aderisce alla manifestazione #io sto co i curdi. il 1° novembre a Roma

Promossa da UIKI, Comunità Curda in Italia e Rete Kurdistan manifestazione nazionale 1° novembre a Roma #controlaGuerra #IostoconiCurdi alle ore 14 a Piazza della Repubblica


&


23-10-2019

Le leggi delle donne

A raccontare l'impegno delle donne nel promuovere i loro diritti è il libro 'Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia' curato dalla Fondazione Nilde Iotti e pubblicato da Ediesse Editori che sarà l'occasione per parlare del tema il 29 ottobre alla Casa internazionale delle donne, in via delle Lungara a Roma.

 

Il programma


&


21-10-2019

La prima passeggiata spaziale di sole donne è cominciata di Grazia Labate

L'attesissima passeggiata spaziale di sole donne, prevista per lunedì 21 ottobre, è stata anticipata al 18 ottobre. Lo ha riferito l'amministratore capo della Nasa Jim Bridenstine. Le due astronaute protagoniste dell'impresa, Christina Koch e Jessica Meir, usciranno dalla Stazione spaziale internazionale (Iss) prima del previsto per sostituire un elemento delle batterie che si è guastato nel weekend senza compromettere le attività di bordo.


&


16-10-2019

Dimenticare le curde rende fragile la nostra libertà di donne di Livia Turco

La battaglia accanto alle donne curde per la libertà, l’indipendenza, la democrazia e in particolare la lotta contro l’Isis dice a noi donne europee che l’orizzonte della nostra libertà e della nostra dignità passa attraverso questa pratica di relazione con donne di culture e religioni diverse, passa attraverso la scoperta dei luoghi nel mondo in cui agisce la libertà femminile per conoscerla e sostenerla.


&


15-10-2019

Appello di “Se non ora quando – Libere” per il popolo curdo

Violentata e lapidata. Ecco come ha concluso la sua giovane vita Hevrin Khalaf  segretaria generale del Partito siriano del Futuro e attivista dei diritti delle donne. 


&


14-10-2019

Le leggi che hanno cambiato l'Italia a Osimo

Nuova tappa del viaggio del libro "Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia" della Fondazione Nilde Iotti.

A Osimo nelle Marche venerdì 18 ottobre, con le donne dello Spi CGIL e la Commissione Regionale Pari Opportunità. 


&


13-10-2019

Basta morire in mare di Vaifra Palanca

Due nuovi libri - uno di Francesca Mannocchi, l’altro di Annalisa Camilli – sulla tragedia dei profughi nel Mediterraneo. Mannocchi, In questo libro, Io Khaled vendo uomini e sono innocente, ci pone di fronte alle confessioni di un trafficante di uomini, Khaled, che svolge questa attività come fosse un lavoro normale.

Camilli,  nel suo La legge del mare, ci consente di guardare a questa situazione dal punto di vista di chi, da quest’altra sponda del Mediterraneo, arriva o accoglie, soccorre, ma anche contrasta l’approdo di naufraghi.


&


09-10-2019

Un ricordo di Maria Chiaia di Rosa Russo Iervolino

Nei giorni scorsi è morta a Roma Maria Chiaia che, dal 1989 al 1998, è stata Presidente Nazionale del Centro Italiano Femminile (CIF).

La Fondazione Iotti, con la quale la Chiaia ha sempre avuto una feconda collaborazione e che più volte ha presentato i suoi libri, esprime le più vive sentite condoglianze alla famiglia ed al CIF.


&


01-10-2019

Fine vita e diritto all’amorevolezza di Livia Turco

L’amorevolezza si basa sulla relazione di cura, dell’ascolto, del rispetto, della presa in carico della persona, una relazione che trasmette anzitutto calore umano. Beni preziosi che fanno la differenza e contribuiscono in modo rilevante a definire la qualità della vita delle persone.


&


30-09-2019

Ambiente, diritti e comunicazione, le istanze dei 16enni di oggi e le responsabilità degli adulti di Antonella Bellino

Li abbiamo educati a capire che la discriminazione è una trappola sempre pronta ad ingoiarti e che in genere dietro alla diffidenza per la diversità si nascondono paura e ignoranza. Abbiamo insegnato loro ad apprezzare la natura portandoli in vacanza al mare o in montagna, al lago o sulla neve, e a guardare le stelle, spingendoli anche a capirne qualcosa in più, magari accompagnandoli in visita al planetario. 


&


29-09-2019

Come osate! Una riflessione sullo sciopero dei giovani di Alessandra Tazza

“Come osate! Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia..”
Il grido di Greta al recente Summit sul cambiamento climatico dell’Onu non si presta a mediazioni . Con una forte carica di radicalità ed anche di retorica che solo un giovane oggi può permettersi, Greta richiama tutti noi ad una presa di coscienza non più rinviabile.


&


26-09-2019

Più donne nel Parlamento Ue, nelle commissioni, nella commissione economica. Un passo verso la parità di Grazia Labate

La parità di genere è uno dei principi fondamentali dell’Unione Europea. E il nuovo Parlamento di Strasburgo è il più inclusivo di sempre. Sarà compito suo e della futura Commissione continuare a promuovere la partecipazione delle donne in ogni campo.

La nona legislatura (2019-2024) del Parlamento europeo ha la più alta presenza femminile di sempre: le donne rappresentano oggi il 40 per cento degli eurodeputati. La loro percentuale è cresciuta in ogni legislatura, partendo dal 1979 – quando solamente il 15,2 per cento degli eurodeputati erano donne – fino ad arrivare alla scorsa legislatura in cui erano il 36,4 per cento


&


25-09-2019

Le leggi delle donne. Convegno a Reggio Emilia

La seconda edizione del libro Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia,  ha cominciato il suo viaggio per l'Italia riscuotendo successo ed interesse.
 

La locandina


&



&


29-07-2019

Tina Anselmi, la prima ministra donna

Il 29 luglio 1976 Tina Anselmi viene nominata Ministra del Lavoro. La prima volta di una donna Ministra. 


&


26-07-2019

Stiamo diventando disumani di Livia Turco

150 morti in mare sono una ferita profonda, sono una atrocità che non possiamo consentirci..
Quei morti ci dicono il decadimento della società europea, ci dicono che stiamo smarrendo il senso della dignità umana.
Dobbiamo reagire, fermare questo squallore, colpire il cinismo e la disumanità di chi ci governa, dobbiamo mobilitare le coscienze.


&


19-07-2019

Buon lavoro alla neo presidente della Commissione UE

Durante la campagna elettorale per le elezioni europee avevamo rivolto un appello alle donne Italiane per costruire l'Europa delle donne a partire dalla consapevolezza che le politiche dell'unione Europea nel corso  dei suoi cinquant 'anni hanno favorito la battaglia di emancipazione delle donne Italiane ed europee. 

Con grande orgoglio, soddisfazione e speranza rivolgiamo un augurio di Buon Lavoro alla nuova Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen.

“L’Italia delle donne. Settant’anni di lotte e di conquiste”. Un'opera collettiva da consegnare alle giovani generazioni di Vittoria Franco

Considero quest’opera collettiva un dono da consegnare alle giovani generazioni, donne e uomini. Dentro non c’è soltanto la storia delle donne più o meno remota; ci sono le donne contemporanee che hanno fatto la storia recente, protagoniste e testimoni, che vogliono preservare i valori fondamentali della convivenza civile, salvaguardare i diritti conquistati e i passi avanti realizzati, premessa indispensabile per realizzarne di nuovi...


Grazie alle nostre Madri Costituenti

Molto poco sono conosciute le Nostre Madri Costituenti ed il prezioso lavoro svolto nella stesura della Costituzione e per la sua applicazione.
La Fondazione Nilde Iotti ha dedicato molto impegno per promuovere la loro conoscenza ed il valore e l'attualità del loro messaggio.
Trovate qui sul sito materiali preziosi e l'indicazione dei due libri da noi elaborati.
I due video realizzati da Elena Luviso che qui vi proponiamo aiutano a diffondere la conoscenza ed il messaggio delle 21 Costituenti con la modernità della comunicazione.Che avvicina in particolare ai giovani.
Buona visione.


Le Donne e le nuove sfide della democrazia. Video

Un bellissimo ricordo di una giornata passata insieme!
La raccolta delle reòazioni che si sono svolte nel convegno.


Grazie a tutte e tutti!


Donne, terra, alimentazione, clima

Il materiale e i video degli interventi dell'incontro "Pane Quotidiano" organizzato dalla Fondazione Nilde Iotti a Roma all'Auditorium G. Avolio il 2 marzo 2017

Il materiale degli interventi dell'incontro "L'agricoltura delle donne. Per una nuova idea di crescita" organizzato dalla Fondazione Nilde Iotti al centro congressi di Eataly, 11 aprile 2013

Report: "Le donne in agricoltura"

Video: "Risparmiare il suolo" (L'esperienza di Matilde Casa)


Il sorriso di Giglia. Il video integrale del connvego. I messaggi di Fassino e Veltroni. L'ìintervento di Marisa Rodano
Ricordo di Giglia Tedesco a dieci anni dalla morte. L'incontro si è svolto a Roma giovedì 16 novembre.   Leggi il programma del covegno promoso dalla Fondazione Nilde Iotti     Il video del convegno da Radio Radicale
Le madri della Repubblica
La storia delle 21 donne che hanno scritto la Carta Costituzionale

La Fondazione Nilde Iotti  in occasione del Settantesimo anniversario del voto alle donne  vuole rendere onore alle Madri della nostra Repubblica, le 21 donne Costituenti  che hanno partecipato alla elaborazione della Costituzione, facendo conoscere di ciascuna  la biografia ed il contributo dato alla stesura degli articoli della Costituzione.


La bella politica

Tratto dal libro della Fondazione Nilde Iotti "Le leggi delle Donne che hanno cambiato l'Italia". Il video è promosso dalla Provincia di Perugia in collaborazione con la Fondazione Nilde Iotti. Progetto e testo di Lorena Pesaresi. Voce fuori campo di Isabella Giovagnoni Si ringrazia la Promovideo che ha realizzato il video a titolo gratuito.


Sedici anni senza Nilde Iotti

Sedici anni fa ci lasciava Nilde Iotti. Ho ancora vivissimo negli occhi il ricordo delle migliaia di persone, donne e uomini semplici , autorità e rappresentanti  di tutte le forze politiche, che vennero a salutarla in quella che è stata la sua vera casa: il Parlamento. Donne e uomini che piangevano l’autorevole Presidente della Camera, la Presidente di tutti, ma anche la compagna, l’amica delle donne,l’amica delle persone semplici.


Diario di un viaggio

I primi cinque anni della Fondazione Nilde Iotti nel filmato di Emanuela Piovano.


Nilde. Un ritratto appassionato di un grande giornalista
che l'ha conosciuta da vicino
Una biografia inedita, in esclusiva per il sito della Fondazione Iotti, scritta da Giorgio Frasca Polara, il giornalista de l'Unità che l'ha conosciuta molto bene e che ne è stato il portavoce durante la sua presidenza della Camera.
Omaggio a Nilde Iotti

Video omaggio a Nilde Iotti in occasione della nascita della Fondazione Nilde Iotti a Piacenza


FONDAZIONE NILDE IOTTI

Via Flaminia 53 (sesto piano)
00196 - Roma
email: info@fondazionenildeiotti.it
telefono: +39.06.86.20.57.85